Il Palio di Legnano

L‘albo d’oro del Palio di Legnano

ANNOCONTRADAFANTINODETTOCAVALLONOTE
1935San DomenicoVittorio CiapparelliLugano
1936LegnarelloVittorio CiapparelliLugano
1937Sant'ErasmoAntonio BracaCuccioloMiki
1938La FloraAntonio BracaCuccioloMiki
1939Sant'ErasmoAntonio BracaCuccioloMiki 
1940-1951Manifestazione sospesa per eventi bellici
1952LegnarelloAngelo LorenzettiMuccia
1953LegnarelloAngelo LorenzettiNoia
1954LegnarelloAngelo LorenzettiMuccia
1955Alla finale partecipano Flora, San Magno e Legnarello. La partenza è valida, ma una falsa interpretazione del contromossiere crea dei malintesi tra i fantini. Flora e Legnarello di fermano mentre il fantino di San Magno continua la sua corsa fino all’ultimo giro quando si ferma prima di tagliare il traguardo. Dopo più di cinque ore di discussioni viene deciso di non assegnare il Palio.
1956San BernardinoRosario PecoraroTristezzaIncantatella
1957San Martino
1958Sant'ErasmoDonato TamburelliRondoneShim
1959San BernardinoDino PieracciniBubbolinoUltipat
1960La FloraFrancesco ZoniArgea
1961San BernardinoDino PieracciniBubbolinoAtomica
1962Sant'AmbrogioGiorgio TerniVittorinoLa Gigolette
1963San MagnoGiorgio GarzonioDomazzo
1964Sant'ErasmoBruno BlancoParti e VaiFrestola
1965LegnarelloMaurizio FranchiniMaurizioTigri
1966LegnarelloMaurizio FranchiniMaurizioTigri
1967San Martino 
1968Sant'AmbrogioEttore SimonazziCapriccio
1969Sant'ErasmoFrancesco CuttoniMezz'ettoPasquetta
1970Sant'ErasmoFrancesco CuttoniMezz'ettoPasquetta
1971San MagnoCostantino GiuggiaMorino IVTom JonesA partire da questa edizione viene abolito l'uso della sella.
1972San DomenicoRinaldo SpigaSpingardaDominga
1973San MagnoVincenzo FogliaFrascaPou Pouch
1974Sant'ErasmoAndrea DegortesAcetoPou Pouch
1975Sant'ErasmoVincenzo FogliaFrascaLucianella
1976Sant'ErasmoVincenzo FogliaFrascaLucianella
1976San MagnoPasquale BerettaUtrilloPalio straordinario, corso per commemorare l'ottavo centenario della battaglia di Legnano. Si corre all'Arena Civica di Milano.
1977Dopo le vittorie del 1974-1975-1976 si aggiudica il Palio ancora una volta Sant’Erasmo, ma una lite tra i fantini di San Bernardino, San Magno e La Flora induce il Magistrato a invalidare il responso della pista. Sant’Erasmo, in segno di protesta non prende parte all’edizione del Palio del 1978 partecipando, negli anni seguenti, alla sfilata storica con una Banda della Vittoria di colore bianco-azzurro indicante appunto l’anno 1977 a ricordo “dell’ingiustizia subita”.
1978San BernardinoLeonardo VitiCanapinoFaberinaSant'Erasmo non partecipa per protesta a causa della non assegnazione del Palio del 1977.
1979San MagnoBruno BlancoParti e VaiPeccatriceLa finale viene corsa per due volte. I colori di San Magno, contrada vincitrice di questa edizione del Palio, sono difesi da Salvatore Ladu detto Cianchino che, nella ripetizione della finale a seguito del “vigoroso” corpo a corpo dello stesso Cianchino con Andrea De Gortes (Aceto), deve cedere la “monta” a Bruno Blanco detto Blanchino che corre praticamente da solo in seguito alla squalifica di San Martino (Andrea De Gortes detto Aceto) e delle cadute di Legnarello (Leonardo Viti detto Canapino) e San Bernardino (Domenicucci).
1980San BernardinoLeonardo VitiCanapinoValsandro
1980San MartinoLuigi CrociIl NocePeccatricePalio straordinario corso per celebrare il 25º anniversario della fondazione del Collegio dei Capitani e delle Contrade.
1981San DomenicoMario CottoneTrucioloHirish KarabasSi ricorre al fotofinish per poter assegnare il Palio: non è chiaro chi, tra San Domenico (Mario Cottone detto Truciolo) e San Bernardino (Leonardo Viti detto Canapino), è giunto per primo all’arrivo. L’esito è indecifrabile e quindi, dopo aver dichiarato la parità, il Magistrato decide la ripetizione delle finale, da disputarsi solamente tra le due Contrade sulla distanza di tre giri del campo sportivo Pisacane. vince San Domenico.
1982San BernardinoLeonardo VitiCanapinoValsandro
1983LegnarelloMassimo AlessandriBazzinoRaggio di Sole
1984San DomenicoMario CottoneTrucioloMaster FullnessCorsa rimandata di una settimana per maltempo.
1985San BernardinoLeonardo VitiCanapinoSir Brunetto
1986Sant'AmbrogioGiovanni Antonio CasulaMorettoSarazar
1987San MagnoGiuseppe PesIl PesseAlpha Shariba
1988Sant'AmbrogioLuca SemenzatoCecchettiSarazar
1989LegnarelloSalvatore LaduCianchinoVeronica Gambara
1990San MagnoMaurizio FarnetaniBucefaloPhantasm
1991LegnarelloTonino CossuCittino IIPitheos
1992San MartinoSalvatore LaduCianchinoMattia
1993San MagnoMaurizio FarnetaniBucefaloPhantasm
1994Sant'ErasmoMartin BallesterosPamperoSlavi
1995San BernardinoGiovanni Antonio CasulaMorettoTulipan
1996San DomenicoLuigi BruschelliTrecciolinoVittorio
1997La FloraSebastiano DeleddaLegnoBlue Baker
1998Sant'ErasmoMartin BallesterosPamperoNoble Nord
1999San MagnoMartin BallesterosPamperoNoble Nord
2000San MagnoMaurizio FarnetaniBucefaloOmbra
2001San MagnoMaurizio FarnetaniBucefaloGuazza
2002Sant'ErasmoGiuseppe PesIl PessePierino
2003San MartinoMassimo CogheMassimino IIMillenium Bug
2004Sant'AmbrogioDino PesVellutoSoldato
2005La FloraValter PuscedduBighinoCalendimaggio
2006In seguito all’infortunio del cavallo della Contrada La Flora, partecipano alla prima batteria soltanto tre Contrade: Legnarello, San Martino, San Domenico. Il Mossiere convalida una mossa falsa che lascia al palo San Domenico consentendo a Legnarello e San Martino di non spremere i propri cavalli per accedere alla finale. I contradaioli biancoverdi invadono il campo improvvisando un sit-in lungo il rettilineo d’arrivo, prima di lasciare il campo sportivo con in testa il gonfalone. Vengono così a mancare le condizioni per correre il Palio: da una parte un Mossiere che forse non è più in grado di dirigere le operazioni della “mossa”, dall’altra le Contrade che devono disputare la seconda batteria, che si rifiutano di scendere in pista perché notevolmente svantaggiate rispetto a chi ha corso la prima. Queste, infatti, hanno praticamente fatto solo una sgambata e in più hanno molto più tempo per il recupero dei propri cavalli. La corsa ippica viene così rinviata a data da destinarsi, ma il lunedì seguente i Magistrati del Palio decidono per la non assegnazione del Palio 2006. Alla Contrada San Domenico viene inflitta una pena pecuniara e l’inibizione a partecipare all’edizione 2007 della corsa ippica.
2007San BernardinoGiuseppe ZeddeGingilloDomizia
2008La FloraValter PuscedduBighinoYanti
2009La FloraSilvano MulasVogliaZanzuelaLa corsa si svolge per la prima volta sulla sabbia.
2010La FloraAntonio SiriAmsicoraAbbashan
2011San MagnoGiovanni Atzeni TittìaAberrant
2012Sant'AmbrogioSilvano MulasVogliaDeo Volente
2013San DomenicoDino PesVellutoGuglielmino
2014Sant'ErasmoGiuseppe ZeddeGingilloLecca Lecca
2015LegnarelloGiovanni AtzeniTittiaGuerriero
2016San MartinoAndrea MariBrioTotò